giovedì 3 luglio 2014

Alici con pomodoro e misticanza al forno.

Gettonatissima in Facebook e quindi ho deciso di postarla. L'ho chiamata insalata di alici croccante solo perchè usando pomodoro e verdura mi sembrava più una insalata che una tortiera e immaginavo proprio le insalate estive fatte anche con le alici. Non posso descrivere il gusto, il sapore, ma vi invito a provarla, sarà una grande soddisfazione per voi e per i vostri commensali. Semplice, economica, personalizzabile a proprio gusto e veloce con un ingrediente principale spesso sottovalutato, ma che in fondo da delle grandi soddisfazioni in cucina...le alici.
Quindi servono per 4 persone:
Un kg di alici senza lisca e pulite.
200 gr tra lattughino biondo, romano, rosso, spinacino e rucola.
Uno due pomodori da insalata.
Mezzo spicchio d'aglio.
200 gr di pane raffermo, meglio se è del giorno prima.
50 gr di pecorino romano.
50 gr di pecorino pepato stagionato.
30 gr di pecorino stagionato locale.
Un ciuffo di prezzemolo.
Sale qb.
Olio evx di oliva qb.
Per la guarnizione:
Tre patate.
Mezza cipolla rossa di Tropea IGP.
Glassa gastronomica di aceto balsamico.
Nel bimby inserite il pane raffermo tagliato a cubetti, i pecorini, lo spicchio d'aglio tagliuzzato e qualche foglia di prezzemolo, tritate a velocità turbo per qualche secondo o fino a quando non otterrete una panura molto grossolana.
Pulite ben bene le alici privandole dalle lische.
Prendete una pirofila adeguata e versate dell'olio exv di oliva, spargete la panura e subito dopo proseguite con il primo strato di alici.
Finito con lo strato di alici mettete le foglie delle verdure lavate ed asciugate, nel frattempo tagliate a rondelle il pomodoro.
Sulle foglie passate della panura e dopo sopra le rondelle di pomodoro, salate con un pizzico di sale.
Ancora panura sul pomodoro e continuate con le alici.
Fate due strati e quando avrete finito ricoprite interamente con la panura versando un filo d'olio.
Infornate a forno preriscaldato a 190°C per circa 15 minuti o fin quando non sarà ben gratinata.
 Sfornate e lasciate raffreddare per qualche minuto 
Tagliate e servite.
Ho impiattato servendomi con delle patate cotte nel forno dentro carta di alluminio prima e durante la cottura delle alici. 
Tagliate le patate a rondelle e fate 3-4 strati alternati con la cipolla, finite con del prezzemolo sminuzzato, un pizzico di sale, olio exv e qualche goccia di glassa.
Gusterete un piatto unico...spero.
Grazie e alla prossima.

mercoledì 4 giugno 2014

Le mezze maniche 'ncasate e le cipolline sorprese.

E già, le cipolline son rimaste tutte sorprese, sono le carissime amiche AlessandraMaria FrancescaLiberaOrnella e Simona e Claudia dalla mistery-box che gentilmente il gran capo di Delizie Vaticane di Tropea ha inviato. Ovviamente ho parlato del giochino che avevo in mente e così ha accettato...Grazieeeee e grazie alle amiche blogger per aver anche loro accettato di fare una piccola sfida a colpi di cipolla e prodotti con cipolla. Quindi prestissimo le ricette che poi oltre nei propri blog o nei propri profili di facebook, le troverete inserite anche in Gente del Fud
Adesso vi lascio una ricettina a base di zucchine e cipolla dolce IGP di Tropea.
Mezze-maniche 'ncasate (che significa al forno, una pasta povera che veniva fatta con il sugo di pomodoro e vari ingredienti) Io ho fatto una versione a modo mio.
Quindi prendete due zucchine e una bella cipolla rossa di Tropea. Tragliate le zucchine a rondelle e la cipolla a fette sminuzzandola un pò.
In una padella mettete una generosa dose di olio exv di oliva e una noce di burro, verste le zucchina e fatela soffriggere per dieci minuti circa, quindi verste la cipolla e fatela appassire. 
Quando la cipolla si sarà appassita versate nella padella un bicchiere d'acqua e fate restringere il sughetto, quindi versate dei pomodorini ciliegino e fate cuocere per almeno 10 minuti. Spegnete e preparate la panura ai 4 formaggi. 
Nel boccale del vostro frullatore inserite il pane raffermo, 4 tipi di formaggi, io grana, pecorino romano, pecorino pepato e pecorino calabrese stagionato. Frullate fino ad ottenere una panura come in foto.
Nel frattempo cuocete le mezze maniche e scolateli piuttosto al dente (le mie son garofalo) versateli nel sugo e saltate.

Dopo aver saltato bene la pasta, versate il tutto in una pirofila adeguata.
Prendete la panura e coprite interamente la pasta.
Cuocete a nel forno preriscaldato a 180°C per il tempo di gratinatura.
Sfornate e servite caldo.
Buon appetito.
Grazie e a presto con le ricette della sfida tutte a base di cipolla.

lunedì 19 maggio 2014

Brioche con il tuppo alla mousse di cipolla di Tropea Igp, facili e veloci.

Ed è arrivato anche il momento di postare le famose brioche con il tuppo. Ho provato vari impasti partendo da quello dei miei croissant sfogliati con latte di soia fin ad arrivare a questo che secondo me è quello che mi ha soddisfatto di più perché è molto versatile, cioè può essere usato per farciture dolci o salate. In questo caso ho usato una mousse di cipolla di Tropea Igp dell'azienda Delizie Vaticane in Tropea, oltre alla mousse trovere moltissimi prodotti a base di peperoncino, 'nduja, melanzane, pomodori secchi ecc ecc, visitate il loro e-commerce di prodotti.

Quindi passo alla ricetta premettendo che se si vuole farcire con il salato basta aggiungere 7 gr di sale altrimenti va bene così:
Da 500 gr a 690 gr di farina per dolci, dipende dal grado di asssorbimento.
250 ml di latte di soia o latte normale (tipiedo)
30 gr di lievito di birra, 25 gr se la temperatura è oltre i 25°C.
120 gr di burro.
40 gr di zucchero fine + 25 a velo.
2 uova medie o uno da 75 gr
Un uovo per spennellare.
Procedimento:
Versare la farina (500gr)nella planetaria, sbriciolare il lievito e incominciare a impastare a velocità 3-4 aggiungendo il latte fino ad ottenere un impasto omogeneo, liscio e ben incordato, quindi tirarlo fuori e metterlo a riposare su un piano di legno ben coperto per 20 minuti circa.
Prendete l'impasto lievitato e riponetelo nella planetaria date qualche giro e versate il composto formato con il burro, l'uovo e lo zucchero. A questo punto a seconda sempre del grado di assorbimento potrebbe essere necessario aggiungere della farina. (usando diverse farine sono arrivato a un massimo di 690gr) Procedete fin quando non otterrete un impasto liscio elastico e compatto, come nella seconda foto.
Tiratelo fuori e rimettetelo coperto a riposare per altri 20 minuti.
Dopodiché stendetelo su una spianatoia e formate dei pezzi di circa 80 gr schiacciateli e inserite il ripieno come in foto. Incavateli, fate incamerare anche dell'aria e una volta formata la palla fate con un dito una fossa al centro e inserite il tuppo, più o meno 20 gr, ma regolatevi a occhio.
Coprite e fate lievitare ancora fin quando non raddoppiano ma non più di 20 minuti.
Spennellate con un tuorlo d'uovo mixato con un pò di panna o latte e infornate a forno preriscaldato a 180°C per 25 min circa. Sfornate e fate raffreddare.
E questo il risultato finale. Avrete delle brioche favolose e con la mousse ancora di più.

Con lo stesso impasto potete far anche delle trecce, o semplicemente dei simil plumcake. Sarà tutto sofficissimo e gustoso da gustarsi con il gelato creme o marmellate.
Grazie per l'attenzione e alla prossima ricetta.
Spero che siano di vostro gradimento

lunedì 5 maggio 2014

La lasagna arrotolata.

Posto questa ricetta perchè ero incredulo anche io per il risultato, invece ne sono rimasto soddisfatto.
Stavo preparando una normale lasagna per il pranzo della domenica. Finito di mettere tutto in teglia, mi è rimasta una striscia di lasagna e quindi mi son detto, che ci faccio? Avendo a disposizione un pò di ingredienti ho fatto così:
Per gli ingredienti:
Lasagna riccia, io Garofalo.
Melanzane fritte.
Caciocavallo Silano...o similare.
Prosciutto Crudo, io di parma per via della sua dolcezza e che in cottura no rilascia il salato.
Un uovo.
Pesto di finocchietto.
Parmigiano 20 gr.
Per il procedimento.
L'ho tagliata a strisce e ci ho messo sopra della melanzana, del caciocavallo silano e del crudo di Parma in ognuna delle strisce.
Ho arrotolato le strisce e le ho chiuse con uno stecchino.
Ho preso una pirofila e li ho sistemati facendo in modo che rimassero strette tra di loro.
Nel frattempo ho sbattuto un uovo con qualche cucchiaino di pesto di finocchietto selvatico home-made e un pò di formaggio Parmigiano.
l'ho versato sulle striscie di lasagna ed ho infornato per 15 min a 190°C
Ho sfornato e questo il risultato.
Gustosissime al palato, facili e veloci... Non ci credevo neanche io.
Grazie e alla prossima ricetta.
Che saranno le mie brioche con il tuppo ripiene di Mousse di Cipolla di Tropea di Delizie Vaticane.

venerdì 11 aprile 2014

Colomba Pasquale, il mio "brand" impasto base.

Posto questo post perchè ho visto che in facebook ha nutrito interesse, sia con commenti che in molti messaggi privati, quindi vi faccio vedere come ho fatto nel mio classico passo passo. Nessuna pretesa di fare una super colomba o quantomeno imitare quella dei grandi chef pasticceri o di tanti altri che si vedono in rete. Ho solo sviluppato un impasto base, l'ho chiamato "brand" una imitazione che nei prossimi giorni continuerò a perfezionare a modo mio, ma solo giocando sugli aromi, giusto per dare quanto più possibile il gusto della famosa e originale. Sapete bene che per chiamarla colomba Pasquale dev'essere fatta seguendo un disciplinare. Premetto che gli ingredienti possono far variare le dosi per cui giocate con un minimo di percentuale sia in eccesso che in difetto, ma in linea di massima dovrebbero andare bene quelle che scriverò. Incominciamo...serve preparare una biga. Allora ci serviranno 80 ml di acqua tiepida (+o- a 35°C) 80 gr di farina 00 e 22.5 gr di lievito di birra fresco (premetto che io uso quello di alta qualità). procedendo...in una ciotola ho sciolto il lievito con l'acqua, ho messo la farina e ho creato il composto che vedete in foto. Quindi l'ho coperto con la pellicola e l'ho messo a lievitare...serve che raddoppi e questo avverrà in circa 30 minuti.
Passato il primo quarto d'ora dopo aver fatto la biga, in una bolla ho messo...4 uova intere, due tuorli, 140 gr di zucchero fine, un cucchiaio generoso di zucchero vanigliato...
e ho aggiunto il la seconda parte di lievito che ho sciolto in 130 ml di latte di soia. (quindi latte tiepido e 22.5 gr di lb)
Ho incominciato a sbattere il tutto con una frusta amalgamando bene e ho messo da parte.
In un'alta bolla ho versato 670 gr di farina per dolci un pizzico di sale e 170 gr di burro ammorbidito, con le mani ho amalgamato bene il tutto.
Quindi, pronta la biga, pronte le uova e la farina ho versato il tutto dentro il recipiente dell'impastatrice aggiungendo per ultima la biga.
15 minuti a vel 2, fin quando non si è incordato bene, ottenendo un impasto liscio, omogeneo ed elastico.
Ho tolto l'impasto dal recipiente e l'ho messo a stabilizzarsi e lievitare in una bolla...(a casa mia la temperatura era di 23°C) fin quando non è raddoppiato. Non ci sono tempi...guardate solo che raddoppi.
Una volta raddoppiato ho preso lo stampo della colomba (da 32 cm)
Vi ritroverete circa un kilo e mezzo di impasto ma nello stampo serve più o meno 700 gr per il dorso e 500 gr per le ali, con il rimanente potete metterlo in un'altro stampo e farne una più piccola.
Ho coperto e ho lasciato che lievitasse fino al bordo dello stampo...ho spennellato con un tuorlo sbattuto con latte e ho messo la granella di zucchero.
Ho infornato a forno preriscaldato a 180°C per il tempo necessario, circa 35 minuti. Comunque con uno spaghetto verificate la cottura interna, se vi sembra che si brucia troppo in alto coprite con un foglio di carta di alluminio...inserite nel forno una ciotola con acqua.
Ho sfornato, ho capovolto mettendo i ferri e ho lasciato riposare per 16 ore.
Questo il risultato di questa base... Se avete intenzione di farla ricordate di inserire i canditi, o la cioccolata, o qualunque cosa decidiate per farcirla... Finite la parte superiore oltre che con la granella mettendo le mandorle o se avete voglia fate la glassa, con farina di mandorle, latte, zucchero a velo e albumi, troverete in rete tante varianti, sia per la glassa sia per farcirla. Potete usare il lievito secco, 15 gr...fate sempre metà e metà.
A me e family ha soddisfatto, anche perchè così ha già un buon gusto.
Ovvio che una fetta l'ho assaggiata con la mia marmellata di arance al rhum, grattugiando del cioccolato di Modica allo zenzero. Goduriosa.
Grazie per essere passati, spero che questo impasto sia di vostro gradimento e soddisfi anche voi.
Alla prossima ricetta.

Ti potrebbero interessare...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...