martedì 29 marzo 2011

Tre verdure per un riso elegante...premi e contest. E,...due grandi...



Tre verdure per questo tortino, continuo con qualche altro risottino, da me o si mangia pesce o si mangia verdura...nelle ricorrenze la carne...Dicevo tre verdure per questo, penso elegante e buonissimo tortino molto profumato oltre che gustoso al palato. Dunque serve: Per il tortino di riso...
Riso...io uso sempre il paraboiler.
Cicoria scalora e bieta.
Acciughe salate sott'olio.
Cipolle di Tropea.
Zenzero in polvere.
Burro salato.
Grana o parmiggiano.
Olio exv sale e pepe qb.
Per il tortino di verdura:
Burro salato e olio exv.
Lardo di colonnata.
Cipolla bianca.
Sale e pepe qb. 
Tagliate e lavate le verdure mettendole ammollo in acqua e bicarbonato per mezz'ora circa. dopodichè sciaquatele bene sotto l'acqua corrente e versatele in una pentola (io ho usato quella a pressione) a indicazione aggiungete l'acqua, salate leggermente chiudete e cucinate secondo cottura, regolarevi affinchè le verdure rimangano croccanti perciò terminate la cottura qualche minuto prima. Fate uscire il vapore dalla pentola a pressione, aprite il coperchio togliete dalla pentola un pò di verdura e mettetela da parte, riaccendete la fiamma e non appena a bollore versate il riso. Cuocete il riso aggiustando di sale fino a quando non sarà al dente, spegnete la fiamma e scolate il riso se volete fare dei tortini altrimenti servite il riso come una semplice minestra.
Se invece volete fare dei tortini anche molto simpatici da servire, una volta scolato bene il riso con la verdura versatelo in una padella antiaderente dove pecedentemente con del burro salato e un pò d'olio exv avete soffritto della cipolla con due tre acciughe e della polvere di zenzero. Amalgamate bene e con l'apposito coppapasta formate i tortini. I miei coppapasta li conoscete!!! Guarnite con gambi di bieta e foglie di verdura, fate una macinata di pepe fresco, un filo d'olio a crudo e una generosa dose di parmiggiano o grana.
E questo il tortino. gusto sapore e profumo.






Strizzate la verdura rimasta e sempre in una padella antiaderente sciogliete un pò di burro con un filo d'olio.
Versate le cipolle tritate grossolanamente e appena appassite sciogliete il lardo di Colonnata.
Quindi versate le verdure ben strizzate e incominciate ad amalgamare.


Formate con l'apposito attrezzo i tortini... guarnite con un filo d'olio a crudo e una spolverata di pepe macinato fresco. Ho accompagnato con questo tortino del formaggio pecorino locale che si è abbinato benissimo alle verdure con il loro gusto speciale di cipolla e lardo..
Ho bevuto un rosso dell'Etna della mia botte e sono rimasto soddisfatto, lo sarete anche voi eventualmente farete questa preparazione.


E adesso i premi...Questo l'ho ricevuto da Ale di  Timo e maggiorana
Grazie per questi premi che giro a tutti voi con cuore... Alcune cose su di me!!! siete curiosi...
1) Amo cucinareb e tutto ciò che gira intorno al cibo.
2) Adoro la mia famiglia.
3) Amo la vita con tutti i suoi lati negativi e positivi.
4) Stop.
E con questa ricetta partecipo al contest de La cucina piccolina Riso(t)TiAmo
Inoltre vi vorrei farvi presente questa iniziativa di Nonna Paperina,  la cucina di pasqua, trovete tutto QUI
E non dimenticatevi del mio Contest...Lui in cucina per Lei...  Grazie per tutto e a presto...

sabato 26 marzo 2011

Risottando con le cipolle e, Tango -Goran Bregovic




Incomincio con un ringraziamento particolare a tutti voi che passate da qui, grazie di cuore per tutto e molto gratificante questo. Dunque ormai per chi mi segue sa che a me piace fotopostare le ricette dall'inizio alla fine mentre le le realizzo, ma purtroppo questa volta non sarà possibile, ho scattato le foto certatamente ma non mi sono accorto che  il mirino della fotocamera fosse sporco di condimenti, solo quando ho visto le prime foto fatte mi sono reso conto e così ho potuto rimediare per il solo piatto finito. Comunque cerherò di essere quanto più preciso possibile sui passi della eseguzione, che poi alla fine per questa ricetta sono minimi
Servono: Riso
Cipolle bianche.
Burro salato.
Brodo vegetale.
1/2 bicchiere di vino bianco dolce.
Olio pepe e prezzemolo qb
Preparate il brodo vegetale. Sbucciate le cipolle e tritatele finemente, quindi in una padella fate sciogliere una noce di burro (circa 30Gr) con un filo d'olio exv, unite le cipolle e fatele appassire senza farle colorire, unite un mestolo di brodo filtrato e passate tutto in un mix per ottenere una crema liquida ma non compatta. 
Riversate la crema nella padella dove avete fatto appassire le cipolle e unitevi il riso facendolo tostare per qualche minuto, irrorate con il mezzo bicchiere di vino e dopo evaporato incominciate ad aggiungere il brodo poco alla volta fino alla cottura del riso. Raggiunta la cottura del riso aggiungete un paio di fiocchi di burro, fate asciugare bene tutto il brodo di cottura ed impiantate formando un tortino con lo stampo adeguato, io non mi scervello per nulla lo sapete ormai uso i comuni bicchieri leggermente oliati. Finite con una macinate di pepe bianco, mi raccomando leggerissima la macinata e dell'olio exv.


Guarnite con qualche fogliolina di prezzemolo e con fili di cipolla, se poi vi piace cruda nella padella dove avete cotto il riso mettete delle rondelle di cipolla e fatele insaporire per qualche minuto, quindi appogiateli nel piatto con il tortino...e questo il tortino...semplicemente riso e cipolle...provate e poi mi direte.
E con questa ricetta partecipo al contest Risottiamo? con... l'appetito viene cucinando
Vi ricordo inoltre il mio contest..."Lui cucina per lei"
E con questo vi auguro una buon fine settimana e tante belle giornate soleggiate a venire visto che la primavera sembra proprio alle porte...qui già si respira l'aria. spero che il tango di Goran vi sia piaciuto.

giovedì 24 marzo 2011

Il danubio per MTChallenge...e,



Questo mese MTchallenge prevede il Danubio per la sfida, allora prima di cimentarmi  nel realizzarlo come descritto nella ricetta postata da Tery,  ho fatto un paio di Danubi con impasto salato, cioè acqua sale farina e LM...

 24 ore di lievitazione..si vede vero?
 Sistemazione dei paninelli nella teglia e sotto dopo la cottura.
 E ancora un danubio fatto in teglia rotonda.

Belli vero? Anche buoni ve lo posso assicurare e tutti e due con ripieni salati, dai pomodori secchi alla nduja ai lampascioni grigliati e così ancora tanti stuzzicanti ingredienti. 
 Ma!!! la ricetta di Tery di Peperoni e Patate vincitrice della sfida dell'MTChallenge di febbraio  prevedeva la ricetta che troverete nel link e allora mani in pasta ho eseguito alla lettera la sua ricetta.
 E ho eseguito anche secondo la sua descrizione i vari passaggi, quindi dopo aver impastato fatte le palline con i vari ripieni, ho infornato e quando ho sfornato e venuto fuori questo Danubio. Spero vi piaccia!!!



 Soffice e consistente.
 Per i ripieni ho pensato di farli con ingredienti dolci e cioè: crema di pistacchi, crema di nocciole compresa la nutella, crema di mirtilli di bergamotti e di limone ecc ecc...mi sono sbizzarrito divertito ho goduto e il cucciolo più di me nel mangiarlo...Sono di poche parole lo so!!! ma credetemi vado di fretta e ci tenevo a postare questo Danubio. Spero di averlo interpretato al massimo. (da venerdì spero di essere di nuovo nelle vostre casette virtuali)
E con questa ricetta partecipo alla sfida  del mese di MTChallenge...il Danubio.
Rinangrazio tutti siete molto gentili, vi ricordo il mio contest Lui in cucina per Lei .Un grazie anche a tutti coloro che mi hanno assegnato dei premi, li posterò appena possibile...Grazie e alla prossima ricetta.


sabato 19 marzo 2011

Filetti di branzino su composta di cipolla e scorze caramellate con originale e salsa del succo



Un'altro post per un'altro contest...questa volta per La banda dei broccoli che come tema ha sempre le arance e visto che di arance ancora i miei alberi ne sono pieni approfitto per consumarne qualcuno divertendomi con cucinare qualcosa. Per questo contest ho pensato a dei filetti di branzino perchè con le sue carni delicate si abbina decisamente a quasi tutto, dunque ho pensato di fare della cipolla e buccia di arancia caramellate e servirli con una salsina particolare sempre di arance. Ingredienti:
1 branzino da circa 800 gr
2 arance medie.
2 cipolle di tropea (Non sono quelle in foto ma le avevo in dispenza e non me ne ero accorto).
Aceto balsamico originale di Modena.
Zucchero.
Sale pepe e olio exv qb.
PER LA SALSINA
Le arance private delle buccia.
1 tuorlo d'uovo.
Latte di soya.
Zenzero 
1/2 limone sbucciato.
Qualche gheriglio di noce. 
Ho privato il pesce dalle interiora l'ho squamato e lavato bene, quindi l'ho asciugato e ho incominciato a sfilettarlo
privandolo anche della pelle esterna.
Finito di sfilettare il pesce ho sbucciato le arance con cura (soltanto la parte arancione), ho pulito le cipolle e le ho affettate finemente.


le bucce dell'arancia le ho tagliate a striscioline sottilissimi.
Quindi finita questa operazione in una padella antiaderente con 4 cucchiai di olio exv ho incominciato a caramellare le cipolle, facendole non appassire aggiungendo mezzo cucchiaino di zucchero e quando incomincia a caramellare ho aggiunto l'originale facendolo evaporare, ho insaporito con un pizzico di sale e una piccola macinata di pepe verde macinato fresco. Comtemporaneamente alle cipolle in un pentolino ho portato a ebollizione dell'acqua e ho scottato le striscioline d'arance. Le ho scolate asciugate e
versate nella cipolla caramellata amalgamando e proseguendo la cottura per 6/7 minuti ancora.
Finita questa operazione sono passato alla preparazione della salsina.
Ho diviso in cubetti le arance sbucciate, il mezzo limone e li ho versati in un boccale da mix, ho aggiunto anche dello zenzero tagliato a lamelle, 4 cucchiai di latte di soya un tuorlo d'uovo e qualche gheriglio di noce.


Ho incominciato a mixare e questa è la salsina ottenuta.
La composta di cipolle e pronta e tenuta a caldo, la salsina anche, proseguo con il rosolare il pesce. In una padella antiaderente ho versato e scaldato un pò d'olio exv.
Ho adagiato i filetti di branzino e li ho fatti rosolare per ualche minuto, a me il pesce piace piuttosto crudo o quanto meno al limite della cottura.


Ho salato un pò e pepato leggermente , quindi ho proceduto con l'impiantare il piatto sistemando la composta di cipolle e buccia d'arance
ho adagiato i filetti di branzino sulla composta e ho guarnito con la salsina e arance a fettine.
Di seguito le immagini del piatto finito.




Grazie come sempe per tutto, siete gentilissimi e colgo l'occasione di ricordarvi del mio contest "oggi cucina lui per me" 
<a href="http://max-blogdimax.blogspot.com/2011/03/pronti-partenzaviaal-contest.html" imageanchor="1" style="margin-left: 1em; margin-right: 1em;" target="_blank"><img border="0" s5="true" src="https://lh3.googleusercontent.com/-OTRoiy9nCDM/TX3lknujAHI/AAAAAAAAC3c/6kL4D70ZgYA/s1600/contest+oggi+cucina+lui+per+lei..jpg" /></a>
Questo è il banner per chi volesse partecipare.
Nell'offrirvi virtualmente una fetta di pastiera fatta stamattina vi saluto e vi do appunamento alla prossima ricetta. Buona Domenica. 
Con questa ricetta partecipo al contest La banda dei broccoli declina l'arancio...

Ti potrebbero interessare...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...